NUOVA MODULISTICA EDILIZIA PRIVATA

Dopo l’entrata in vigore del d.lgs 222/2016, con gli Accordi Stato, Regioni e Autonomie Locali del 4 maggio 2017 e del 6 luglio 2017 sono stati adottati i moduli unici nazionali in materia di attività commerciali e assimilate e in materia di attività edilizia.
Così come previsto dagli Accordi, la Regione Toscana ha provveduto con le Delibere della Giunta regionale n.646 del 19 giugno 2017 e n. 1031 del 25 settembre 2017 ad adeguare nei termini i moduli unici nazionali alle specifiche normative regionali di settore. Con decreto dirigenziale n. 16086 del 7 novembre 2017 si è provveduto ad un successivo aggiornamento per tener conto di alcune modifiche normative intervenute.

Con Delibera della Giunta regionale n. 1031 del 25 settembre 2017 sono stati approvati in via definitiva i moduli unici regionali di Permesso di Costruire, SCIA edilizia, CILA, CIL, Comunicazione di fine lavori e Attestazione asseverata di agibilità l’efficacia dei quali decorre dal 1 ottobre 2017 data di entrata in vigore della l.r. n. 50/2017.

1)Modulo unico regionale di Permesso di Costruire (PdC)

relazione di asseverazione PdC

2) Modulo di SCIA edilizia

relazione di asseverazione SCIA edilizia

3) Modulo di Comunicazione di inizio attività asseverata per interventi in edilizia libera (CILA)

4) Modulo di Comunicazione di inizio attività per interventi in edilizia libera (CIL)

5) Modulo di Comunicazione di fine lavori

6) Modulo di Attestazione asseverata di agibilità

 

 

 

I moduli edilizi sono inoltre inseriti nella banca dati regionale SUAP e resi disponibili attraverso il servizio telematico di Accettazione unico di livello regionale – STAR per gli interventi di edilizia non residenziale.

“IL BAGIOLO” CONQUISTA L’ORO AL MERANO WINE FESTIVAL 2017

articoloIl  Merano wine festival  è il primo evento enogastronomico in Europa che dal 1992, ogni anno, seleziona le migliori case vitivinicole, i più abili artigiani del gusto e i più grandi chef  di tutto il mondo. Quest’anno, dal 10 al 14 novembre, si è tenuta la XXVI edizione che ha visto i riflettori  puntati proprio sulla nostra Garfagnana!  Infatti, a guadagnarsi un posto in prima fila  è stato il Caseificio Marovelli di Vibbiana che con il  suo “Bagiolo“, formaggio a crosta fiorita di latte vaccino,  ha conquistato i palati dei giudici aggiudicandosi la medaglia d’oro.  Una straordinaria occasione per portare le eccellenze garfagnine nel mondo che ci riempie di orgoglio e soddisfazione!

Scarica l’articolo.

1 2