ASSEGNO DI NATALITA'( BONUS BEBE’ ) PER I NATI NELL’ANNO 2020.

A partire dal 1° gennaio 2020 non è invece più necessario possedere un valore Isee del nucleo familiare inferiore a 25mila euro. Il contributo diviene quindi universale seppur parametrato sulla base del reddito Isee, come di seguito illustrato.

Entità e durata del contributo
Dal 2020 l’importo del contributo viene parametrato sulla base di tre scaglioni Isee:
– 1.920 euro annui (160 al mese) per il primo anno di vita, o di adozione, per i nuclei familiari con reddito Isee fino a 7mila euro;
– 1.440 euro all’anno (120 al mese) per chi arriva fino a 40mila euro di Isee;
– 960 euro all’anno (80 al mese) per chi supera la soglia dei 40mila euro di Isee.
Nel caso di un figlio successivo al primo nato entro il 2020, o adottato, gli assegni vengono replicati e aumentati del 20%.

Se i genitori del minore non sono coniugati tra loro e non sono conviventi è necessario presentare l’Isee minorenni.
Tutti i requisiti devono essere posseduti al momento di presentazione della domanda.

 

Al via i corsi di matematica e inglese

Hanno preso avvio gli appuntamenti dedicati alla matematica e alle conversazioni in inglese .
‘Grande partecipazione e accoglienza da parte dei nostri concittadini. Giovani, promozione dell’ istruzione e della cultura rappresentano i principali obiettivi della nostra Amministrazione. Siamo impegnati a costruire  progetti che tengano assieme le esigenze delle nuove generazioni e, più in generale, quelle delle loro famiglie che desiderano offrire  ai figli opportunità e strumenti per crescere, studiare e orientarsi per le loro scelte future. Un aiuto e spunti utili a stimolare intelligenze, attitudini e voglia di lavorare in comunità.  Istruzione e formazione continua garantiscono lo sviluppo di un Paese e migliori opportunità per il futuro. Dobbiamo esserne consapevoli e lavorare in questa direzione.
“Da non trascurare  il valore della coesione sociale, così importante in epoca di grandi solitudini,  che, a mio avviso, è di per sé una grande risorsa delle nostre comunità ‘ – afferma il sindaco Raffaella Mariani-  ” Questi progetti rappresentano un modo concreto per aiutare le famiglie e per sperimentare la collaborazione tra insegnanti e volontari che hanno concordato percorsi comuni di conversazioni in lingua inglese e di approfondimento sulla matematica applicata alle scienze, oltre che di aiuto per coloro che vorranno ripassare e superare difficoltà specifiche nei compiti .’