Assegno per il nucleo familiare numeroso e Assegno di maternità anno 2020.

ASSEGNO NUCLEO FAMILIARE NUMEROSO.

L’assegno per il nucleo familiare numeroso è un contributo concesso dal Comune ed erogato dall’INPS, alle famiglie con almeno tre figli minori.  L’importo dell’assegno riferito all’anno 2020 da corrispondere agli aventi diritto è pari, nella misura intera, a € 145,14 mensili. Il diritto all’assegno decorre dal primo giorno del mese in cui si è verificato il requisito della presenza dei tre figli minori e cessa dal primo giorno del mese successivo a quello in cui viene a mancare detto requisito.
Requisiti:
Può presentare domanda uno dei genitori residente con i minori nel Comune di San Romano in Garfagnana
cittadini italiani, comunitari, o extracomunitari in possesso del permesso CE soggiornanti di lungo periodo (o del cedolino di richiesta dello stesso) o con lo status di rifugiati politici o di protezione sussidiaria.
cittadini/lavoratori del Marocco, Tunisia , Algeria e Turchia in possesso di permesso di soggiorno in virtù degli accordi euromediterranei.

Il limite ISEE per l’anno 2020 è pari a € 8.788,99;

Documenti da allegare alla domanda :
– copia dell’ISEE per prestazioni agevolate rivolte ai minorenni in corso di validità.
– copia di un documento di identità in corso di validità, attestazione anagrafica cittadino di comunità europea e per i cittadini extracomunitari copia del permesso di soggiorno di lunga durata CE (o del cedolino di richiesta dello stesso), attestazione di rifugiato politico o protezione sussidiaria, permesso di soggiorno per cittadini/lavoratori della Tunisia, Marocco, Turchia e Algeria.
Il comune che ha concesso il beneficio è competente per i controlli e per gli eventuali provvedimenti di revoca.

Termini per la presentazione della domanda :
Per l’anno 2020 è possibile presentare la domanda fino al 31.01.2021 

ASSEGNO DI MATERNITA’

L’assegno mensile di maternità , per madri disoccupate da corrispondere agli aventi diritto per l’anno 2020, per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento, se spettante nella misura intera, è pari ad € 348,12 mensili, per un totale complessivo pari ad € 1.740,60; per le domande relative al medesimo anno, il valore dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE), con riferimento a nuclei familiari composti da tre componenti, è pari ad € 17.416,66.

LA DOMANDA DEVE ESSERE PRESENTATA ENTRO 6 MESI DALLA DATA DEL PARTO E NON OLTRE IL 31/01/2021 PER LE NASCITE DELL’ANNO 2020. INOLTRE,  LA DICHIARAZIONE ISEE DEVE RICOMPRENDERE IL NUOVO NATO.

Documentazione e presentazione delle domande
Viste le Direttive del Presidente del Consiglio dei Ministri e le ordinanze della Regione Toscana finalizzate al contenimento della diffusione del CoronaVirus COVID 19;
Vista la necessità di evitare concentrazioni di persone in strutture o luoghi pubblici,
Le domande possono essere presentate :
– per posta
– consegnate a mano in busta chiusa direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune di San Romano in Garfagnana
– tramite raccomandata A.R. al seguente indirizzo: Comune di San Romano in Garfagnana – Via Roma n. 9 – 55038
– a mezzo PEC all’indirizzo comune.sanromanoingarfagnana@postacert.toscana.it inserendo la domanda con la documentazione allegata. Sulla busta contenente la domanda il richiedente dovrà riportare il proprio nome, cognome, indirizzo e la dicitura “Assegno maternità” oppure “Assegno al nucleo familiare”.

MODULO-RICHIESTA-ASSEGNO-MATERNITA

MODULO-RICHIESTA-ASSEGNO-NUCLEO-FAMILIARE

IL RINGRAZIAMENTO DEL SINDACO AGLI OPERATORI ECOLOGICI

Cari concittadini, in questo periodo di emergenza sanitaria la maggior parte delle attività lavorative sono state interrotte per limitare il più possibile la diffusione del virus. Tuttavia non tutti hanno avuto la possibilità di chiudersi, al sicuro, all’interno delle proprie case. E non mi riferisco solo al personale sanitario, verso il quale rinnovo la mia più sincera gratitudine, o ai nostri commercianti e alla farmacista, che non smetterò mai di ringraziare per lo straordinario lavoro che stanno facendo per poter garantire ai cittadini i beni di prima necessità. Abbiamo rivolto attenzione e riconoscenza alle forze dell’ordine, alle guardie municipali, ai funzionari dei nostri comuni e ai volontari insostituibili.
Oggi mi voglio riferire per un grazie ad un’altra categoria di “ lavoratori silenziosi”, ovvero, tutti gli operatori ecologici che quotidianamente, nonostante l’alto rischio che corrono, si trovano in prima linea per garantire il servizio di raccolta differenziata, con un’assunzione di responsabilità e senso civico inalterati, che dimostrano la loro professionalità.
Noi però, soprattutto ora, dobbiamo fare la nostra parte smaltendo in modo corretto i nostri rifiuti e rispettando le indicazioni che ci ha fornito la Gea S.r.l, società che si occupa di questo servizio. In particolare vi ricordo che guanti e mascherine non devono essere gettati a terra, ma devono essere inseriti in sacchetti ben chiusi e poi gettati nel bidone della raccolta indifferenziata. Vi raccomando ancora di utilizzare i sacchetti anche per tutte le altre tipologie di rifiuti.
Si tratta di un nostro piccolo sforzo se paragonato a quello di chi si trova in prima linea, ma che dà un grande contributo nella lotta contro questo nemico invisibile a tutela della nostra e della loro salute nonché del nostro ambiente.
Il rispetto delle regole ci aiuterà ad uscire prima dall’emergenza!

Restate a casa e abbiate cura di voi e di chi vi circonda.
#andràtuttobene

Il sindaco
Raffaella Mariani

EMERGENZA COVID19 – D.P.C.M. DEL 10.04.2020

Tutti a casa per altre tre settimane, cioè fino a domenica 3 maggio, e con poche deroghe. L’orientamento prudente del Governo è stato confermato nel nuovo Dpcm presentato dal premier Giuseppe Conte in conferenza stampa, che sostituisce e proroga quello che era in scadenza il 13 aprile, giorno di Pasquetta. Cartolerielibrerienegozi che vendono vestiti per neonati e bambinilavanderie, macchine per la distribuzione delle bevande, acquisiti online senza limitazioni: sono queste le attività che ripartiranno dal 14 aprile, oltre alla conferma delle precedenti deroghe (supermercati, farmacie, etc), alle quali si aggiungono alcune attività produttive legate alle filiere sanitarie, farmaceutiche e agroalimentari, alla silvicoltura (il taglio degli alberi) e ad altre attività forestali.

Decreto Presidente Consiglio dei Ministri del 10 Aprile 2020

EMERGENZA COVID-19 – ORDINANZA REGIONALE N. 31 DEL 10.04.2020 – CHIUSURA ATTIVITA’ COMMERCIALI NEI GIORNI 12 E 13 APRILE 2020

Si avvisa che il Presidente della Giunta Regionale Toscana con Ordinanza n. 31 del 10.04.2020, ha disposto la chiusura per domenica 12 aprile 2020 (Santa Pasqua) e lunedì 13 aprile 2020 (Lunedì dell’Angelo) di tutti gli esercizi commerciali di cui all’articolo 13, comma 1, lett. d), e), f) e g) della legge regionale Toscana 62/2018, ivi compresi i tabaccai, con la sola deroga a favore di rivendite di giornali, farmacie e parafarmacie;
E’ fatta salva, nel rispetto della vigente legislazione emergenziale, la facoltà della sola consegna a domicilio, esclusivamente mediante la prenotazione on-line o telefonica e non presso l’esercizio commerciale, dei generi alimentari e di beni di prima necessità.

 ORDINANZA N. 31 DEL 10.04.2020

1 2 3 4