AL Quirinale il Presidente Napolitano consegna ai comuni della Garfagnana la Medaglia d'Oro al Merito Civile

image_mini.jpgimage.jpgDa oggi il nostro comune,  assieme algli altri comuni della Garfagnana, può fregiarsi di una delle più alte onoreficienze della Repubblica Italiana, assegnata alla gente della nostra valle con la seguente motivazione “‘Trascinato nel vortice di una guerra crudele e devastante il popolo della Garfagnana con animo indomito sopporto’ fame, distruzioni, rastrellamenti, massacri, deportazioni, razzie ed ogni tipo di violenza, nei lunghi mesi dal settembre 1943 all’aprile 1945, tenendo testa alla ferocia dell’occupazione nazifascista, animato dall’ideale della liberta’ e dell’amor di patria, contribuendo cosi’ con le sue numerose vittime, i suoi immensi sacrifici al riscatto della Liberazione, affinche’ i propri figli vivessero in una societa’ nuova, giusta e libera”.

Una medaglia d’oro per la Resistenza all’occupazione nazifascista – perorata dall’Istituto Storico della Resistenza e dell’eta’ contemporanea di Lucca – che e’ stata accolta con grande soddisfazione da tutti coloro che quel periodo hanno vissuto ma anche da coloro che ne hanno sempre sentito parlare dai propri padri o nonni e che non vogliono che quella memoria e dai moniti che ne vengono vada perduta.

A consegnare la medaglia al sindaco di Castelnuovo Garfagnana, Gaddo Gaddi, a nome di tutti i sedici Comuni garfagnini, e’ stato lo stesso Napolitano. Alla cerimonia erano presenti tutti i sindaci della Comunita’ garfagnina, il presidente della Comunita’ montana, Mario Puppa, il senatore Andrea Marcucci e i deputati Raffaella Mariani e Nedo Poli e il presidente della Provincia Stefano Baccelli

.