Il Primo Maggio i cammini Francigeni arrivano alla fortezza di Verrucole

giornata_3_copia.jpggiornata_3_copia.jpgL’Associazione ” Rete dei Cammini”, della quale la Comunità Toscana ilPellegrino ” è socio fondatore, organizza , come ogni anno, unamanifestazione su tutto il territorio nazionale. In questa occasione leassociazioni italiane di pellegrinaggio cammineranno simultaneamentelungo i percorsi culturali e storici della nostra Nazione.La Comunità Toscana il Pellegrino ha scelto il tratto della Via del VoltoSanto che va da Giuncugnano – Madonna della Guardia – Ospitale di Tea- Verrucole. L’Ospitale di Tea, i cui resti sono stati scoperti recentementecon scavi archeologici è un punto di grande importanza per le vie storichedella Garfagnana essendo punto di viandanti fra il mare e l’entroterra.Attualmente si giunge a questa zona attraverso Pieve di San Lorenzo, chedovrà essere collegata ad Aulla e quindi alla Via Francigena della qualecostituirà una variante per Lucca. La nostra Associazione ha ultimatol’incarico, ricevuto dalla Provincia di Lucca, per rilevare e cartografare siala Via del Volto Santo che la via di San Pellegrino in Alpe che costituirà ilcollegamento con Nonantola in Provincia di Modena e quindi con le VieRomee che provengono dal nord e dall’est Europa.La documentazione allegato è un saggio della documentazione prodotta.Arriveremo in auto alla stazione ferroviaria di Piazza al Serchio e con ilservizio di trasporto locale “Chiamabus” raggiungeremo Giuncugnano dacui inizierà la nostra camminata toccando appunto Madonna dellaGuardia, un santuario molto frequentato nella valle, i resti dell’Ospitale diTea, sapientemente valorizzato con descrizione e camminamenti earriveremo a Gragnana con il suo antico mulino e ponte medievale,attraverseremo il borgo medievale di San Michele, in cui è presente unponte medievale di uguale bellezza per giungere infine a Verrucole dovepotremo visitare la Fortezza. Nella nostra gita saremo accompagnati dallaGuida Alessandra Fiori, che ci viene gentilmente messa a disposizione dalGAL Garfagnana che ringraziamo con affetto.Speriamo di condividere questa giornata con la gente locale in quanto laTerza Giornata dei Cammini viene organizzata insieme al GALGarfagnana Ambiente e Sviluppo nell’ambito del progetto di marketingterritoriale Ponti nel Tempo. Durante il nostro cammino saremospiritualmente in contatto con tutti i pellegrini italiani di Vie Storiche chenella stessa giornata percorreranno tratti delle Vie Storiche della nostra Italia.Per maggiori informazioni vai al sito della “Rete dei Cammini”Scarica qui il programma della giornata:  programmacomunitatoscanailpellegrino1.pdf

Funghi, nuove norme per la raccolta.

funghi_porcini1.jpgfunghi_porcini1.jpgNuove norme, più semplici e omogenee su tutto il territorio regionale, per la raccolta dei funghi. la Legge Regionale n. 16/1999 che disciplina l’attività di raccolta dei funghi epigei spontanei è stata modificata dalla Legge Regionale n. 58/2010, entrata in vigore il 1° Gennaio 2011, e da ultimo dalla Legge Regionale n. 10/2011. Per la raccolta dei funghi sul territorio toscano occorre l’autorizzazione che viene Rilasciata dalla Regione Toscana e non più dal Comune di residenza del richiedente.

Read more

Servizio Chiama Bus

bus_vivi.gifbus_vivi.gifÈ un servizio di trasporto pubblico a chiamata attivo il Sabato e la Domenica che, utilizzando le fermate presenti sul territorio, offre la possibilità di programmare viaggi ad orari e percorsi variabili secondo le esigenze dei cittadini e dei visitatori della Media Valle e della Garfagnana. “Chiama Bus” è promosso dalla Provincia di Lucca con i fondi del Progetto europeo transfrontaliero No Far Access.Come Funziona:

Telefona al 0583.62312   0583.75113 –  Indica la fermata di partenza e di arrivo –  Indica l’orario di partenza o di arrivo  -Attendi la conferma della tua corsa.

Per maggiori informazioni scarica qui la locadina: locandina_chiamabus.pdf

locandina_chiamabus.jpg

Il Comune di San Romano premiato in efficienza energetica

IMG_6533RED.JPGIMG_6533RED.JPGIl nostro comune ha ricevuto un’importante riconoscimento nell’ambito della manifestazione “BioEnergy Best Pratices”l premio nazionale  BioEnergy Best Practices – promosso da Anci, Legambiente, CremonaFiere e DLG International – è destinato alle aziende agricole e agroalimentari e agli Enti Locali che offrono i migliori esempi di impianti realizzati nel rispetto dell’uso del suolo e delle risorse naturali, dell’efficienza energetica e degli interessi delle comunità locali.Il Comune di San Romano in Garfagnana ha ricevuto il secondo premio nella categoria Enti Locali per l’impianto di teleriscaldamento realizzato a san Romano. Il comitato organizzatore del premio ha particolarmente apprezzato l’uso di biomasse da filiera corta in area montana per fornire calore in teleriscaldamento, la priorità data agli edifici energivori e alle abitazioni del Centro Storico rispettando le caratteristiche storiche e il  percorso partecipativo con la popolazione. Particolare notazione ha ricevuto l’impianto realizzato con un avanzato sistema per l’abbattiemento  delle polveri. Ha ritirato il premio il 18 marzo scorso, nel corso di una cerimonia  a CremonaFiere l’Assessore Laura Masini.Maggiori informazioni sul sito di “Cremona Fiere”IMG_6565RED.JPG

Scarica elenco vincitori e motivazioni: bioenergy_web-2.pdf

1 140 141 142 143 144 174