La comunità di San Romano in lutto per la prematura scomparsa di Franco Salotti.

Oggi ci ha lasciato Franco Salotti.

Un amico, un simbolo, una bella persona.

Nell’attività che la sua famiglia svolge ininterrottamente da 90 anni, con l’aiuto dei suoi figli e dei nipoti nel ristorante, in albergo, al bar e nel negozio di alimentari , era fortissima la sua presenza gioviale e grande la disponibilità verso tutti.
Fino a pochi giorni fa ha collaborato anche con l’Amministrazione comunale per la
distribuzione di pacchi alimentari e di mascherine rendendosi disponibile per ogni forma di aiuto potesse essere utile.
Gli siamo riconoscenti per l’esempio e per l’impegno.
Lascia un vuoto immenso  e vogliamo stringerci alla sua grande e bella famiglia per dimostrare loro affetto e vicinanza.
Il sindaco
Raffaella Mariani

Circolare INPS su indennità riconosciuta in caso di quarantena scolastica ai genitori .

A seguito di un incontro istituzionale di Anci Toscana con gli uffici regionali di ASL e INPS che ha avuto per oggetto i permessi parentali durante le quarantene attivate nelle scuole, alleghiamo la circolare INPS esplicativa n. 116 del 2 ottobre 2020.
Nella circolare si forniscono istruzioni amministrative in diritto alla fruizione del congedo COVID-19 per quarantena scolastica dei figli, introdotto dal decreto-legge 8 settembre 2020 n. 111 in cui vengono chiarite le criticità relative al riconoscimento del congedo per i genitori anche del settore privato che non possono lavorare in smart working.

Circolare numero 116 del 02-10-2020

I provvedimenti del Governo, del Ministero della Salute, della Protezione Civile, le indicazioni e le ordinanze della Regione Toscana.

I link con le informazioni aggiornate in tempo reale sull’emergenza Coronavirus – Il modulo per l’autocertificazione per gli spostamenti.

  I provvedimenti del Governo, del Ministero della Salute e della Protezione Civile

Le indicazioni e le ordinanze della Regione Toscana

La campagna di comunicazione sul Coronavirus Covid-19 della Regione Toscana, rivolta a tutti i cittadini toscani, o comunque presenti in Toscana. Cuore della comunicazione, il decalogo sui comportamenti da tenere, le norme igieniche da seguire, cosa fare in caso di febbre, raffreddore o tosse, i numeri da chiamare.
Nella stessa sezione sono pubblicate anche le ordinanze, aggiornate in tempo reale.

Il modulo di autocertificazione per gli spostamenti

Con il nuovo Dpcm del 3 novembre 2020 torna il modulo di autocertificazione per gli spostamenti. Il modulo è quello emesso dal ministero dell’Interno ad ottobre (ancora non c’è un modello nuovo) e dovrà essere consegnato al momento di un eventuale controllo.

Il Dpcm firmato per limitare la diffusione del Coronavirus, prevede una divisione in tre zone dell’Italia in base a tre fasce di rischio contagio. L’autocertificazione servirà nella zona gialla, arancione e rossa per spostarsi dopo il coprifuoco che scatta in tutta Italia alle 22 a partire dal 6 novembre. Se lo spostamento è legato a un’urgenza non si deve indicare il nominativo delle persona da cui si va per motivi di privacy.

In zona rossa il modulo servirà inoltre per muoversi durante la giornata e anche per entrare e uscire dalla regione per «comprovate esigenze lavorative», per «motivi di salute» e per «altri motivi ammessi dalle vigenti normative».

modello_autodichiarazione_editabile_ottobre_2020

Covid19 – Da domani 15 Novembre Toscana Zona Rossa – Messaggio dell’Amministrazione

San Romano 14 Novembre 2020

 

Carissimi concittadini,

nelle ultime settimane vi abbiamo informato periodicamente e ogni volta che abbiamo ricevuto comunicazioni ufficiali dall’Azienda Sanitaria. Purtroppo abbiamo registrato una percentuale alta di contagiati a testimoniare che anche in territori dove le relazioni e i luoghi di socialità sembrano più rarefatti il rischio di contagio da Corona-Virus è ugualmente molto elevato. I numeri del nostro comune e della intera Valle del Serchio sono da leggere con attenzione e da non sottovalutare.

A partire dal mese di Ottobre fino ad oggi nel comune di San Romano abbiamo avuto 32 persone contagiate per 10 delle quali è già stata riscontrata la guarigione.

Sappiamo che per la maggior parte dei nostri compaesani le conseguenze sulle condizioni generali di salute non sono state gravi ma dobbiamo guardare a coloro che invece hanno sofferto e stanno soffrendo molto per ricoveri ospedalieri molto impegnativi e dolorosi .

Auguriamo agli ammalati e alle loro famiglie una completa guarigione e siamo vicini loro per ogni necessità dovessero manifestare: la nostra è una comunità coesa e solidale e vogliamo dimostrarlo ogni giorno aiutandoli attraverso ogni forma di supporto.

Per tutti il contagio ha comportato isolamento e quarantena, distanza dai propri cari, senso di solitudine e di impotenza. Ci sono state difficoltà di carattere sanitario, sul lavoro, per l’accesso ai servizi  e tutto ciò ha contribuito a esacerbare gli animi, ha alimentato scetticismi rispetto alla utilità delle misure di protezione richieste  e costituito alibi per non adeguare le nostre abitudini alla fase inedita che stiamo vivendo.

La comunità non ha mai vissuto momenti difficili come questo e soprattutto i più giovani sono disorientati e incapaci di comprendere fino in fondo il senso dei sacrifici richiesti.

Tutti assieme riusciremo a superare il peggio collaborando e aiutandoci reciprocamente.

Ad oggi non abbiamo strumenti per difenderci dalla pandemia prodotta dal corona-virus e prevenire il contagio. Si intravede la possibilità di avere a disposizione un vaccino nell’anno che verrà e se la comunità scientifica mondiale riuscirà a produrlo sarà altrettanto certo che non vivremo più gli effetti tragici di questo virus. Nel tempo che stiamo vivendo però dobbiamo essere attenti e responsabili nei comportamenti individuali.  La condivisione di alcune regole semplici ma efficaci ci permetterà di ridurre rischi e spezzare la catena dei contagi.

Saranno da osservare obbligatoriamente le tre fondamentali:

-distanziamento fisico

-utilizzo della mascherina anche all’esterno 

-igiene delle mani 

 Come sapete da domani nella nostra Regione entreranno in vigore le regole previste per le Regioni classificate come Rosse che disciplinano spostamenti, aperture di esercizi pubblici, organizzazione dei servizi scolastici e di trasporto e soprattutto limitano la nostra libertà individuale in maniera sostanziale.

A Marzo scorso abbiamo già vissuto queste restrizioni che oggi ci vengono imposte per tentare di ridurre il picco dei contagi alle soglie dell’inverno.

Ci auguriamo che il sacrificio richiesto sia per un tempo breve. Dipenderà anche dal nostro comportamento individuale far sì che non sia vano.

L’ Amministrazione sarà a vostra disposizione per ogni chiarimento.

A noi preme molto ringraziare i nostri dipendenti sempre disponibili e presenti, i volontari che hanno offerto tempo per aiutare ed essere utili ai loro compaesani, tutti gli esercenti pubblici che nonostante la crisi difficilissima garantiscono ogni giorno l’apertura dei loro negozi.

Grazie agli insegnanti ed al personale scolastico di ogni ordine e grado che ha il difficile compito di aiutare i nostri bimbi e i ragazzi a vivere al meglio questa stagione complessa.

Infine un pensiero grato soprattutto al personale sanitario del nostro territorio che ha contribuito ad alleviare molte sofferenze fisiche e psicologiche mettendo a rischio anche la propria salute.

Serve a loro e a noi tutti che ci rendiamo conto del sacrificio e delle difficoltà.

 

Vi comunicheremo nei prossimi giorni le iniziative di aiuto e vi terremo informati su ogni possibile opportunità possa alleviare le difficoltà che dovessero manifestarsi.

 

Con i più sinceri auguri 

Il Sindaco Raffaella Mariani        

 e    l’Amministrazione tutta

Di seguito le principali regole:

zonarossa     misure zona rossa

 

 

1 2 3 55