ELEZIONI EUROPEE DEL 26 MAGGIO 2019 – PROPAGANDA ELETTORALE

Propaganda elettorale

Si comunica che con deliberazione della Giunta Comunale n. 37 del 24.04.2019 , sono stati individuati gli spazi da destinare, a mezzo di distinti tabelloni / riquadri, all’affissione di stampati, giornali murali e manifesti di propaganda elettorale, da parte di coloro che prenderanno parte alla competizione elettorale del 26 MAGGIO 2019 per l’elezione dei membri del parlamento europeo spettanti all’Italia, nei centri abitati e con l’ubicazione di cui al seguente prospetto :
  1. San Romano Capoluogo – Parcheggio Via degli Studi . numero spazi n. 1
  2. Sillicagnana – Parcheggio Via delle Scuole .. numero spazi n. 1
  3. Villetta – Parcheggio Via Provinciale ..numero spazi n. 1

Con deliberazione della Giunta Comunale n. 38 del 24.04.2019, si è altresì provveduto  alla delimitazione, ripartizione ed assegnazione degli spazi a coloro che partecipano alla competizione elettorale, come da sorteggio effettuato presso la Corte d’Appello di Roma in data 23.04.2019 che segue :

ELENCO LISTE AMMESSE ELEZIONI EUROPEE 2019

Si ricorda che:
– a partire da venerdì 26 aprile  sono vietati:
– il lancio  o getto di volantini in luogo pubblico o aperto al pubblico;
– la propaganda elettorale luminosa o figurativa a carattere fisso in luogo pubblico, escluse le insegne dei partiti, – ivi compresi i tabelloni, gli striscioni o i drappi;
– la propaganda luminosa mobile.
Da tale data:
–  l’uso di altoparlanti su mezzi mobili è consentito soltanto per il preannuncio dell’ora e del luogo in cui si terranno i comizi e le riunioni di propaganda elettorale e solamente dalle ore 9 alle ore 21,30 del giorno della manifestazione e di quello precedente, salvo diverse motivate determinazioni più restrittive adottate da parte degli enti locali interessati relativamente agli orari anzidetti.Tale forma di propaganda elettorale è subordinata alla preventiva autorizzazione del Sindaco o, se più territori della provincia, del Prefetto.
– le riunioni elettorali si possono tenere senza obbligo di preavviso al Questore.
Concomitanza delle manifestazioni di propaganda elettorale con le ricorrenze del 25 aprile e del 1° maggio.
Le manifestazioni indette per tali ricorrenze, ricorrenti nel periodo della campagna elettorale, purchè attinenti esclusivamente ai temi delle ricorrenze medesime, non costituiscono forme di propaganda elettorale: conseguentemente i relativi manifesti vanno affissi in luoghi diversi dagli spazi destinati alla propaganda.
Si ricorda che:
– a  partire da  sabato 11 maggio e sino alla chiusura delle operazioni di voto è vietato rendere pubblici o comunque diffondere sondaggi demoscopici sull’esito della consultazione e sugli orientamenti politici degli elettori, anche se riferiti a sondaggi effettuati in un periodo precedente;
– a partire da sabato 25 maggio  e sino alla chiusura delle operazioni di voto, sono vietati i comizi, le riunioni di propaganda elettorale  diretta o indiretta, in luoghi pubblici o aperti al pubblico, le nuove affissioni di stampati, giornali murali e manifesti. E’ vietata la propaganda sui mezzi di informazione di massa.
– nel giorno della votazione è vietata ogni forma di propaganda elettorale entro il raggio di 200 metri dall’ingresso delle sezioni elettorali.
La propaganda elettorale  avrà termine alle ore 24 di venerdì 24 maggio, ultimo giorno utile anche per le affissioni di propaganda elettorale.
Circ._n.18 propaganda elettorale

Garante Privacy: nuove regole per un corretto uso dei dati degli elettori

In vista delle prossime consultazioni elettorali europee, anche alla luce del nuovo quadro normativo introdotto dal Regolamento Ue in materia di protezione dei dati personali, il Garante Privacy ha approvato uno specifico provvedimento che fissa le regole per il corretto uso dei dati degli elettori da parte di partiti, movimenti politici, comitati promotori, sostenitori e singoli candidati.
GarantePrivacy_9105208_1.3