Informativa dei Sindaci a seguito dell’ Ordinanza del Presidente della Regione Toscana

Si informa che, a seguito dell’ ordinanza del Presidente della Regione Toscana dell’otto marzo 2020 “ Misure per il contenimento sul territorio regionale del Virus covid-19” l’Unione Comuni Garfagnana e i Comuni della Garfagnana in continuo contatto con tutti gli organismi preposti sta predisponendo ogni misura necessaria al fine di prevenire e contenere la diffusione del coronavirus, così come disposto dall’ordinanza, ai sensi art.32 comma 3 Legge 23 dicembre 1978 n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica.

Pertanto, chiunque faccia ingresso in Toscana, o vi abbia fatto ingresso negli ultimi quattordici giorni, dopo avere soggiornato in zone a rischio epidemiologico, come identificate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, o nelle regioni e provincie di cui all’art.1 del DPCM dell’8 marzo 2020 e precisamente dalla Lombardia e province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano – Cusio -Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia, o a quelle che dovessero essere individuate con successivi provvedimenti di livello nazionale è fatto obbligo di comunicare tale circostanza al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio.

Per tali soggetti, è fatto obbligo di procedere all’isolamento fiduciario volontario dal giorno dell’ultima esposizione, comunicando tale circostanza, soprattutto in presenza di sintomi, se residente o domiciliati in Toscana, al proprio Medico di famiglia o Pediatra di libera scelta, altrimenti al numero unico dell’Azienda USL di riferimento (Azienda USL Toscana Centro: 055/5454777; Azienda USL Toscana Nord Ovest 050/954444; Azienda USL Toscana SUD EST 800579579), attivo dalle ore 8.00 alle ore 20.00 e dalle 20.00 alle 8.00.

Tali informazioni saranno trasmesse ai Servizi di Igiene Pubblica dei Dipartimenti di prevenzione territorialmente competenti, che adotteranno i provvedimenti necessari per la sorveglianza sanitaria e l’isolamento fiduciario, come di seguito riportato.

Le persone sottoposte ad isolamento fiduciario devono attenersi alle seguenti prescrizioni:

-mantenimento dello stato di isolamento per quattordici giorni dall’ultima esposizione;
-divieto di contatti sociali;
divieto di spostamenti e/o viaggi;
-obbligo di rimanere raggiungibile per le attività di sorveglianza;
-evitare contatti stretti, anche indossando la mascherina chirurgica, in caso di conviventi;
-osservare scrupolosamente le ordinarie misure igieniche (lavaggio frequente delle mani, utilizzo di fazzoletti monouso, pulizia e disinfezione frequente delle superfici, aerazione degli ambienti);

Si invita la cittadinanza ad attenersi alle disposizioni sopra indicate e alle indicazioni provenienti da fonti ufficiali.

Sarà cura delle Amministrazioni fornire aggiornamenti attraverso i propri canali ufficiali.