AVVISO DI SELEZIONE PER L’ATTIVAZIONE DI N°1 TIROCINIO FORMATIVO NON CURRICULARE RISERVATO AGLI ISCRITTI ALLA LEGGE 68/99 E S.M.I. PRESSO IL COMUNE DI SAN ROMANO IN GARFAGNANA NELL’AMBITO DEI PROGETTI REGIONALI ‘GIOVANI SÌ’.

Si comunica che è stato pubblicato nella sezione Amministrazione Trasparente – sottosezione Bandi di Concorso, l’avviso di selezione per l’attivazione di n. 1 tirocinio non curriculare,  presso il Comune di San Romano in Garfagnana riservato agli iscritti alla L. 68/1999.

Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro le ore 12:00 del giorno 02/09/2022 con le modalità prescritte nell’avviso.

AVVISO PUBBLICO SULLE MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI ACCESSO ALLA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DA INSTALLARE SU EDIFICI A USO PRODUTTIVO NEI SETTORI AGRICOLO, ZOOTECNICO E AGROINDUSTRIALE, FINANZIATO DAL PNRR

Beneficiari

  1. gli imprenditori agricoli, in forma individuale o societaria; 
  2. le imprese agroindustriali; 
  3. indipendentemente dai propri associati, le cooperative agricole che svolgono attività di cui all’articolo 2135 del codice civile e le cooperative o loro consorzi di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 18 maggio 2001 n. 228. 

Attività ammissibili 

Realizzazione dell’impianto fotovoltaico. Sono ammessi esclusivamente i progetti la cui energia elettrica prodotta sarà destinata a soddisfare il fabbisogno energetico della azienda agricola nella titolarità del beneficiario. Tale previsione non si applica alle aziende rientranti nella Tabella 3A dell’Allegato A del Decreto. I componenti principali di impianto devono essere nuovi e mai utilizzati in altri impianti fotovoltaici. 

Interventi complementari: 

  1. rimozione e smaltimento dell’amianto/eternit dai tetti, in conformità alla normativa nazionale di settore vigente; 
  2. realizzazione dell’isolamento termico dei tetti; 
  3. realizzazione di un sistema di aerazione connesso alla sostituzione del tetto (intercapedine d’aria). 

Agevolazione

Contributo a fondo perduto. L’intensità dell’aiuto è variabile. La spesa massima ammissibile per singola proposta, ivi inclusi gli eventuali interventi complementari, non può essere superiore ad € 750.000. Ogni singolo Soggetto Beneficiario può richiedere l’accesso al contributo per più progetti, ma con una spesa massima ammissibile complessiva comunque non superiore ad € 1.000.000. 

Stanziamento

1,5 miliardi di Euro, così ripartiti: 

  1. 1.200 milioni di euro sono destinati alla realizzazione degli interventi realizzati dalle aziende agricole attive nella produzione agricola primaria; 
  2. 150 milioni di euro sono destinati agli interventi realizzati dalle aziende agricole attive nel settore della trasformazione di prodotti agricoli; 
  3. 150 milioni di euro sono destinati agli interventi realizzati dalle aziende agricole attive nella trasformazione di prodotti agricoli in prodotti non agricoli. 

Scadenza

Procedura a sportello, cioè fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Le proposte dovranno essere presentate, pena l’irricevibilità, esclusivamente tramite la Piattaforma informatica predisposta dal Soggetto attuatore GSE all’indirizzo www.gse.it a decorrere dalle ore 12 del 27 settembre 2022 e fino alle ore 12 del 27 ottobre 2022.

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/18486

1 2